> info@piacereedivertimento.com
> iscriviti alla Newsletter
Home Page Roberto Piccinelli Oscar del Piacere Top Ten Emotion Hit & Trend Compra la Guida Amici Parlano di Noi Segnala un Locale TV Performance
   
Terminologia  
I Protagonisti del Bien Vivre  
Forum Theme  
   
 
Terminologia
Avete qualche problema nel catalogare un COUNTRY HOUSE come Agriturismo Sprint, un DREAM HOTEL come Albergo da Sogno futuribile, un DRINKING SHOP come Negozio da bere, un HAPPY BEACH come Stabilimento Balneare con la marcia in più, un MAGIC SNOW come Rifugio Alpino del Terzo Millennio. uno SHOW FOOD come Ristorante-Spettacolo, uno SHOW WINDOW come Locale-Vetrina, uno SMARTPOOR DISH come Post-Trattoria e un SOCIAL BEAUTY come Centro Benessere fatto apposta per socializzare? Ciccate qua sotto…
 
Le nuove terminologie
   del mondo del Loisir!
 

Terminologia

Art Café. Posto di ristoro con valenze culturali, dovute alla location o alla scenografia di contorno. Per quattro chiacchiere in un’atmosfera creativa, contemplativa ed energizzante.

Balera. Vai col liscio! L’esplosione di vintage e burlesque fa tornare alla ribalta i vecchi dancing, votati ad orchestra e ballo di coppia.

Bistrot. Più di un pub, meno di un ristorante. Informale, ma non troppo, perché curato nel design e frequentato da radical chic.

Chiringuitos. Chioschi assai movimentati e forieri di atmosfera easy. Possono allignare in spiagge, giardini e perfino in piazze cittadine: è lo spirito che conta!

Club Privè. Lo scambio di coppia entra nel secondo stadio. I locali si avvicinano alla filosofia della discoteca: non solo sesso, ma anche dj, fantasia nella promozione e interni curati.

Cocktail Club. Luogo dove il bere miscelato diventa arte. Ideale per aperitivi ed after dinner qualitativi, ma anche per scoprire la vera essenza di una professione en vogue, quella del barman.

Cornetteros. Il piacere di una brioche appena sfornata o di una colazione alle prime luci dell’alba continua ad avere pochi rivali. Vieppiù, se c’è una notte iperfestaiola da raccontare ai presenti!

Country House. Agriturismo di nuova generazione, pronto non solo a far rilassare la gente in mezzo alla natura, ma soprattutto a coinvolgerla ed emozionarla fino all’inverosimile.

Disco Bar. Bar con dj e piccolo palco live, a scomparsa. La musica è sempre molto ritmata e la clientela è regolarmente sul punto di ballare.
Discoteca. Pista da ballo nuda e cruda, in cui a fare la differenza sono gli impianti audio e luci, ma soprattutto la bravura di dj, vocalist e animazione. Con la partecipazione di pierre e door selector.

Dream Hotel. Alberghi con una marcia in più: non si propongono solo come rifugi per la notte, ma regalano emozioni, sia dal punto di vista scenografico sia da quello organizzativo, senza dimenticare il plus attinente a musica e socializzazione.
Drinking Shop. Concept store dediti alla vendita, ma dotati di bar, ristorante e/o aree riservate al benessere personale dei clienti. Che, in tal modo, hanno la possibilità di fraternizzare.

Flow Cafè. Il massimo della modernità: il locale che riesce a far ruotare il pubblico nell’arco dell’intera giornata, innescando una sorta di flusso celestiale. Che garantisce successi ad ogni ora, dalla colazione al party.

Flying Motel. Bando ai conformismi, ecco una location dove far volare la fantasia, per regalare qualche brivido in più all’ormai insipido kamasutra.

Gossip Club. Locali anonimi, poco noti o non particolarmente caratterizzati, che salgono alla ribalta nazionale per un fatto di cronaca più grande di loro. Famosi senza volerlo.

Happy Beach. Ormai, negli stabilimenti balneari si fa tutto salvo che prendere il sole e fare il bagno. Polifunzionali al massimo, sfoggiano biblioteche, mercatini etnici, palestre, piste da ballo, campi da golf…

Ice Cream. Come mangiare un gelato davvero speciale e vivere felici. Gusti sorprendenti, ma anche ricerca del sapore vero. Iniziative intriganti, ma anche soluzioni innovative.

Live Club. Locale con musica dal vivo. Che può spaziare dal piano bar all’hard rock, a seconda delle circostanze.

Magic Snow. Il vecchio rifugio alpino fa spazio a baite con solarium, wi-fi, wine bar e dancefloor, ma sempre pronte a proporre cocktail caraibici, cene a tema e aperitivi musicali. L’atmosfera si accende alle 12.00 e tiene botta ad oltranza, grazie ai gatti delle nevi.

Meeting Point. Punto d'incontro socializzante per eccellenza, luogo di nascita di amicizie e comitive. Si segnala per la sua capacità di estendere lo spazio vitale anche su strada o piazza. Anzi, spesso, il vero movimento si sviluppa proprio outdoor.

Multi Space. Locale polifunzionale, in grado di proporre più formule vitali in un’unica struttura, ovviamente sezionata in maniera adeguata, in base alle varie destinazioni d’uso.

Offbeat Pizza. Pizzeria insolita ed innovativa. Musica, iniziative, eventi, location fascinose o di design, atmosfere calienti, scenografie a tema e menù fantasiosi sono il credo di una categoria che affonda le radici nella tradizione, ma veleggia verso il futuro.

Pub. Non più solo caldi e ricchi di atmosfera, puntano a sfamare con contorno di birra, giochi, sport e musica. Talvolta, sposano la filosofia Brew, che prevede lo sviluppo interno di un impianto di fermentazione.

Sexy Club. Night club, lap&table dance, ma anche peep show: tutti insieme, appassionatamente.

Show Food. Ristorante votato a cene frizzanti e/o anticonvenzionali. La spettacolarizzazione può interessare personale, menù, scenografia o musica: talvolta, previa movimentazione di posate e tovaglie, offre la possibilità di ballare sugli stessi tavoli ove si è cenato.

Show Window. Trattasi di Locali Vetrina, dove si va per vedere, ma soprattutto essere visti. Avere un tavolo fisso in uno di questi ritrovi, bar o ristoranti che siano, vuol dire essere qualcuno che conta.

Smartpoor Dish. C’era una volta l’osteria caciarona, con le tovaglie a quadretti. Perfetta se piena di camionisti, indicatori di cibo buono e basso prezzo. Ora c’è la post-trattoria: il look è modaiolo come la clientela, stanca di fusion e vicina ai piatti della nonna.

Social Beauty. Viste le vette raggiunte dal culto dell’immagine, i centri benessere sono luoghi ambiti. Ma il top lo raggiungono solo quelli che permettono di bere un drink post trattamenti, meglio se con adeguato sottofondo sonoro.

Special Set. Location ludica che ha ospitato riprese cinematografiche o televisive degne di nota. Il viaggio della fantasia è assicurato.

Unforgettable. E’ la trentunesima tipologia: post esame totale, sottolinea i cinque locali che, indipendentemente dalla loro destinazione d’uso, non possono essere dimenticati, per vari motivi.

Wine Bar. Versione trendy delle vecchie enoteche. Calici, stuzzichini e piatti caldi si susseguono dal pranzo all’aperitivo, dalla cena al dopo-cena, dando vita ad un punto d’incontro tout court.

2014 © Guida al Piacere e al Divertimento - Roberto Piccinelli - Tutti i diritti riservati Privacy Policy
l
l